Pareo Park, il risultato delle analisi

L’analisi delle acque del Pareo Park di Giugliano, dove 3 giorni si era verificata la strana epidemia di eruzioni cutanee ai piedi dei tanti bambini, ha dato risultati positivi per la presenza di batteri e inquinanti chimici rilevati dai tecnici e dalle analisi eseguite dalla Asl Napoli 2 nord e dall’Arpac.
Il Dipartimento di Prevenzione della Asl ha chiesto la chiusura del parco acquatico in attesa dei risultati di nuovi prelievi che saranno immediatamente effettuati.
L’Azienda Sanitaria Napoli 2 Nord ha subito trasmesso il proprio parere tecnico al Sindaco di Giugliano Antonio Poziello ed alle autorità competenti, chiedendo la chiusura dell’intera struttura visto che la problematica si è evidenziata in tutte le piscine del “Pareo Park” ed anche nei condotti di approvvigionamento.
La società che gestisce il Pareo Park è tenuta, per legge, ad osservare il sistema degli autocontrolli, rivolgendosi a laboratori privati per valutare la qualità delle acque di balneazione.
Controlli che come più volte dichiarato sarebbero stati effettuati ogni due ore e tutte con esito negativo sulla presenza di fattori sfavorenti la balenazione, Risultati del tutto diversi da quelli ottenuti dalle indagini dell’Asl.
C’è però da dire che quelle strane lesioni ai piedi dei bambini e bagnanti si sono registrate solo dopo la balneazione in una delle vasche dell’impianto, rimasta poi preventivamente chiusa.
Ora è imminente la sospensione delle attività in tutta la struttura anche se però gli igienisti escudono la possibilità di un’infezione batterica, mentre sembra moto più plausibile l’ipotesi dell’ utilizzo di detergenti e disinfettanti in quantità eccessive che hanno svolto una funzione irritante sulla cute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + nove =