Omicidio Cerciello Rega, individuato il pusher

È stato individuato dai carabinieri il pusher che ha venduto aspirina al posto della droga ai due californiani arrestati per l’omicidio dei vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Secondo quanto filtra dagli ambienti investigativi, si tratterebbe di un italiano. Era l’ultimo tassello che mancava nella ricostruzione della dinamica che ha portato all’omicidio del 35enne militare dell’Arma. Nella notte a cavallo tra il 25 ed il 26 luglio i due americani, Elder Finnegan Lee e Christian Gabriel Natale Hjorth, a caccia di cocaina per sballarsi, cercano uno spacciatore, si avvicinano a Sergio Brugiatelli chiedendogli la droga. Lui indica il pusher da cui acquistarla. I due americani comprano per 100 euro la dose e se ne vanno ma si accorgono che la bustina che hanno acquistato non contiene cocaina ma aspirina. Tornano in piazza in cerca di Brugiatelli, l’intermediario. Gli prendono il borsello di pelle e fuggono via chiedendo un riscatto di 100 euro per la restituzione. Ora con l’individuazione del pusher si chiude il cerchio mentre si apre un nuovo fronte di polemica negli Usa dove alle condoglianze esternate alla famiglia del vicebrigadiere dai familiari di Elder Lee fanno da contraltare le illazioni dei media che evocano il caso “Amanda Knox”, l’ex studentessa statunitense condannata e poi assolta per l’omicidio della studentessa britannica Meredith Kercher. Intanto è stata aperta un’inchiesta interna dal Comando generale dei Carabinieri dopo che era diventata virale una foto che ritrae Christian Natale Hjorth, mentre viene sottoposto a interrogatorio, con le mani legate dietro la schiena e bendato. Un’istantanea che ha fatto infuriare i vertici dell’Arma che hanno subito avviato l’indagine prendendo le distanze da quanto accaduto. “Abbiamo deciso di mettere la benda per evitare che l’indagato potesse vedere sui monitor informazioni riservate”, si è si è giustificato con i propri superiori il carabiniere responsabile che nel frattempo è stato trasferito ad altro incarico non operativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 4 =