Noemi è tornata a casa

E’ finalmente terminata la lunga degenza di Noemi, la bambina di quattro anni ferita nel corso di una sparatoria a Napoli lo scorso 3 maggio: la piccola, dopo che gli ultimi esami cui è stata sottoposta hanno dato esito positivo, ha lasciato l’ospedale Santobono ed è tornata a casa, alla Sanità, non lontano da quella piazza Nazionale teatro dell’agguato. Tuttavia non è ancora completamente guarita visto che proseguirà a domicilio la terapia riabilitativa con gli specialisti messi a disposizione dall’Asl Napoli 1. A casa Noemi avrà per un’ora al giorno per cinque giorni a settimana un fisiatra che l’assisterà nella terapia di riabilitazione che durerà un mese, al termine del quale Noemi tornerà a visita dagli specialisti del Santobono che verificheranno i suoi progressi fisici. “ Finalmente siamo a casa e speriamo di riposare tutti insieme. Non ci sembra vero”. Queste le prime parole pronunciate al telefono con il suo avvocato, Angelo Pisani, da un entusiasta ed incredulo papà di Noemi . Mentre il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca si complimenta con i sanitari del Santobono: “ Bisogna ancora una volta dire grazie ai medici e al personale sanitario che sono stati straordinari confermando quanto sia un’eccellenza l’ospedale Santobono. Continueremo ad essere vicini a Noemi che finalmente è tornata a casa dalla sua famiglia “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =