Ischia: morto un 16enne investito da una 40enne recidiva

Primo week end di ferragosto ischitano funestato da un incidente stradale nel quale ha perso la vita un 16enne albanese, da due settimane in vacanza ad Ischia ospite della sorella. La giovane vittima è stata falciata da un’autovettura lanciata a forte velocità in via Vicinale Fasolara sulla variante esterna dell’isola verde. Alla guida della vettura killer una donna italiana di 40 anni, residente a Ischia Porto, che all’imbocco di una curva per l’alta velocità ha perso il controllo dell’auto invadendo l’altra corsia e travolgendo così il 16enne che camminava sul margine destro della carreggiata . La donna, che già nel 2012 si è resa responsabile di aver investito ed ucciso un carabiniere nelle medesime modalità, è stata arrestata per omicidio stradale aggravato ed è stata ristretta agli arresti domiciliari. Al momento, tuttavia, non è ancora chiaro il motivo che possa aver causato la tragedia visto che sull’asfalto non sono stati rinvenuti segni di frenata. Non solo, quindi, l’alta velocità ma forse concausa un improvviso colpo di sonno che potrebbe aver colpito la 40enne, dipendente di un albergo, mentre stava rientrando a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − diciassette =