Europa Si, Europa No…..

Arsenal Napoli 2-0…..
I Gunners chiamano gli azzurri con le pistole a salve non rispondono …
Londra tinta di azzurro poiché all’Emirates Stadium è di scena Arsenal-Napoli, e se c’era l’idea di scrivere che la Brexit è stata ulteriormente rimandata prima che il Regno Unito esca definitivamente dall’unione europea ,e allo stesso tempo ci si augurava che il Napoli mandava fuori dall’Europa League l’Arsenal, la realtà,l’amara realtà, ci dice che dopo soli 30 min stiamo già sotto di 2 gol e anche meritatamente su due palle perse dei nostri ,e con un gioco niente affatto spumeggiante arrembante come auspicato alla vigilia,anzi il timore che il Napoli non stia bene ,e i campanelli di allarme avvertiti in campionato erano più che veritieri, è sempre più di una ipotesi remota !
Sir Carlo Ancelotti opta per il tridente usato sicuro della premiata ditta Cajellon Mertens Insigne, ma il Napoli non riesce durante il primo tempo mai ad uscire palla al piede,anzi continua pericolosamente a perder palloni su palloni ! Male Fabian ruiz ,Zielinsky e Allan ,che non morde le caviglie degli avversari come fino a qualche mese fa, malissimo Mario rui e Hisay…
Primo tempo senza personalità, senza coraggio, senza lasciare il segno, e con tutti gli scheletri del passato che escono dall’armadio, con tutte le ansie e paure che prendono il sopravvento, con all’orizzonte una stagione calcistica che sta per chiudersi assolutamente da dimenticare! Inizia la ripresa augurandoci che durante l’intervallo tra le mura degli spogliatoi, qualcosa sia successo/cambiato e che faccia cambiare l’inerzia del match!? Effettivamente il Napoli è entrato meglio, più convinto , e qualche buona azione per rientrare in partita l’ha avuta. Purtroppo il risultato non è cambiato anche con gli innesti di Milik Younes e Ounas, ma dovremo ripartire dai secondi 45 min per centrare l’impresa tra 7 giorni; sarà difficilissimo impossibile forse, ma bisogna crederci dobbiamo crederci poiché nel calcio tutto può succedere e spesso ci sono stati risultati ribaltati anche se ci vorrebbero veri top Players e mi rode e dispiace rimarcare ciò. Ma la rabbia la delusione è forte come l’impotenza dei nostri sopratutto nel primo tempo! Che fine ha fatto il Napoli? Finché c’è vita ci sarà speranza ,e seppur i problemi sono ben altri, ingoiamo questo boccone amaro e speriamo che il digestivo sia efficace per farlo scendere giù in tempo, poiché tra 7 giorni si delineera’ la stagione del Napoli ,la partita si giocherà giovedì santo, nella settimana di Pasqua, giorno dei sepolcri,sperando che dall’uovo esca una bella sorpresa!? Tra tutti questi dubbi e speranze non mi resta che ringraziare Meret, il nostro portiere, che grazie a più di un intervento decisivo ha reso meno impossibile il return match del San Paolo, sognare che le polveri non siano bagnate nel catino di fuorigrotta, e che la strana equazione” Regno Unito sta alla Brexit, come il Napoli sta all’Arsenal ” sia risolta e favorevolmente ai nostri colori !!!
Nonostante sarà difficile, notte azzurra a tutti !
O ciuccio è ferit ma nun è muort!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =