Emergenza rifiuti: De Magistris, stoccata a De Luca

Napoli è invasa dai rifiuti, con il conseguente rischio di un’emergenza sanitaria, complice il clima rovente di questi giorni. Alla base delle numerose difficoltà di questi giorni nella raccolta dei rifiuti c’è un problema allo stir , impianto di tritovagliatura dei rifiuti, per la precisione un guasto ad un nastro che ha creato un rallentamento delle operazioni. Ad aggravare il quadro la programmata chiusura per il mese di settemb re per manutenzione del termovalorizzatore di Acerra: una decisione che ha fornito l’assist a De Magistris per aprire un nuovo fronte di polemica con il governatore De Luca: “ Non voglio fare polemica ma le dichiarazioni di De Luca sono fuori luogo perché questo è un tema che crea preoccupazioni e panico e di tutto c’è bisogno tranne che di panico e frenesia. Così il primo cittadino partenopeo che poi rincara la dose aggiungendo: ” Noi abbiamo le idee chiare su chi deve fare cosa e stiamo lavorando perché non ci sia alcuna criticità pur in una situazione di grande emergenza impiantistica perché avremo per 35 giorni l’impianto di Acerra completamente fermo. Se De Luca si occupasse più di rifiuti e di flussi probabilmente staremmo meglio sia in questi giorni che a settembre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + sette =