Domani Napoli-Brescia all’ora di pranzo, Koulibaly out per 2 giornate

Archiviata la sconfitta contro il Cagliari, il Napoli è pronto a ripartire immediatamente; domani, alle 12.30, sfiderà il Brescia in un San Paolo vicino al sold-out, con quasi 50mila presenze. La pressione sarà tutta sugli azzurri. La squadra di Ancelotti deve evitare che le due partite interne, che sulla carta dovevano portare ad un balzo importante in classifica, possano invece tramutarsi in quelle che la fanno piombare nel baratro e per tornare alla vittoria il tecnico dovrebbe affidarsi dal primo minuto a Fernando Llorente, subentrato col cagliari e capace in 25′ – complice anche la fase più difficile per il Cagliari di Maran che sembrava ormai alle corde – di mandare in tilt la difesa avversaria e sul gioco aereo di sfiorare il gol a ripetizione; prima di ogni altra cosa, però, c’è da ritrovare la concretezza sotto porta, quel cinismo per sbloccare le gare contro le medio-piccole per non vanificare la grande crescita della squadra. Ancelotti dovrebbe far fronte ad una vera emergenza in difesa dal momento che dopo il ko con il Cagliari deve preparar la sfida con il Brescia con le scelte obbligate nel reparto arretrato. Out Koulibaly per squalifica, lavoro differenziato per Maksimovic così come per Tonelli, spazio dunque in mezzo alla coppia Luperto/Manolas. In mediana Elmas reclama spazio così come Fabian che tornerà titolare dopo il riposo nell’infrasettimanale, ma giostrerà piu sull’esterno dove non dovrebbe esserci Insigne. In attacco Milik potrebbe partire titolar cosi’ come Mertens, uno dei due affianchera’ probabilmente Llorente. Intanto Kalidou Koulibaly salterà oltre al Brescia anche il Torino. Il difensore senegalese, espulso durante la partita con il Cagliari per ingiurie all’arbitro, si difende: “Non ho offeso nessuno, avevo solo invitato l’arbitro ad andare a verificare al var il fallo su Llorente, sono vittima di un clamoroso equivoco” dice amareggiato Koulibaly. Tuttavia il Napoli non presenterà ricorso contro la squalifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 4 =