Amministrative in Campania, la rimonta del centrosinistra

I ballottaggi per l’elezione dei sindaci in 17 Comuni della Campania hanno riservato non poche sorprese. Trionfano le liste civiche, soprattutto nel centrosinistra, mentre il centrodestra perde quasi ovunque la sfida diretta rovesciando in parte il dato emerso dalle europee. Decisamente fuori dai giochi il M5S che ha assistito da spettatore. Ma l’affluenza crolla: la media regionale è appena del 52,78%, vale a dire un elettore su due al voto.
La sfida più importante nel napoletano si giocava a Casoria, dove ha vinto Raffaele Bene, esponente di Campania Libera, lista del governatore Vincenzo De Luca, contro la leghista Angela Russo, che in campagna elettorale aveva ricevuto anche la visita di Matteo Salvini, ma si è fermata al 44%.
Dopo vent’anni il centrodestra perde anche la roccaforte di Nola, comune in cui ha trionfato l’imprenditore Gaetano Minieri contro Cinzia Trinchese, aspirante primo cittadino sostenuto da Lega e Forza Italia.
Josi Gerardo Della Ragione è il nuovo sindaco di Bacoli. Con quasi il 63% delle preferenze il candidato della coalizione #Assieme ha superato Aniello Savoia, rappresentante di FdI, per il quale era arrivata nella cittadina flegrea anche Giorgia Meloni. Della Ragione ritorna sindaco tre anni dopo la prima esperienza conquistata sempre al secondo turno e sfiduciata dopo appena 11 mesi. Dieci i consiglieri comunali previsti: 7 di Free Bacoli e 3 di Diamo a Bacoli. Sei invece quelli di opposizione, 5 del centrodestra ed 1 del Pd. “Per me è una grande gioia tornare a governare la mia città – ha detto subito dopo il verdetto delle urne – Ringrazio quanti mi hanno sostenuto con il loro voto. Da domani sarò al lavoro con i miei collaboratori. Voglio essere il sindaco di tutti”.
A Grumo Nevano il ballottaggio è stato interno al centrodestra. Ha trionfato Gaetano Di Bernardo alla guida di una coalizione di civiche contro Angelo Campanile, sostenuto da FI e dal Carroccio. A Casavatore Luigi Maglione vince il derby degli ex sindaci.
Anche nel casertano il centrosinistra domina.
Aversa festeggia il candidato del Pd Alfonso Golia che ha lasciato a distanza lo sfidante della Lega Gianluca Golia.
A Capua la sfida vede vincente il rappresentante del Partito democratico Luca Branco su Angelo Di Rienzo, esponente di destra. Gli elettori di Casal di Principe hanno confermato il sindaco uscente Renato Franco Natale contro l’avversario Luigi Petrillo. A Castel Volturno la maxi coalizione del centrodestra ha portato alla vittoria Luigi Umberto Petrella.
Avellino, unico capoluogo al voto dove la sfida era tutta nel centrosinistra, celebra Gianluca Festa che vince di misura rispetto a Luca Cipriano. Ad Ariano Irpino Enrico Franza del Pd ribalta Domenico Gambacorta, supportato da Forza Italia-FdI. A Castel Baronia, per una manciata di voti, si aggiudica il secondo turno il sindaco uscente Felice Martone mentre a Capaccio Paestum Franco Alfieri, fedelissimo di De Luca, batte l’ex primo cittadino Italo Voza. Il centrodestra tiene solo in provincia di Salerno con le vittorie a Scafati di Cristoforo Salvati e a  Pagani di Alberico Gambino. Successo del Partito democratico a Sarno e Baronissi, rispettivamente con Giuseppe Canfora e Gianfranco Valiante.

 

 

 

 

 

 

Anna Pirozzi Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + 16 =