Arrivano i primi indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla tragica morte di Davide, il bambino di 4 anni morto annegato nella piscina del locale Kora di Lucrino dopo essere sfuggito al controllo degli adulti impegnati nelle operazioni di soccorso di un’altra bambina che era stata colta da un malore. Dopo gli accertamenti disposti dalla Procura, risultano iscritti nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di concorso in omicidio colposo i genitori del piccolo Davide, Luigi Marciano e Rosa Russo, nonché il proprietario della struttura, il responsabile di sala e due animatori presenti durante i festeggiamenti del matrimonio. Intanto questa mattina, alla presenza dei consulenti delle parti, è stato eseguito l’esame autoptico sul corpicino di Davide che adesso potrà essere restituito ai propri familiari per l’ultimo saluto durante le esequie che verranno officiate il 2 agosto, alle 16, nella chiesa Corpus Domini in Piazza de Sivo a Maddaloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + dodici =