Calcio, Serie A: Napoli tra sogno e realtà

Napoli Milik

Prosegue la marcia di avvicinamento del Napoli al doppio match, in casa contro il Frosinone ed ad Anfield contro il Liverpool in Champions, che è già un primo snodo fondamentale della stagione. Prima di concentrasi sul big match contro i reds, sarà comunque necessario portare a casa l’intera posta in palio nel match contro il Frosinone per non dire addio ai sogni scudetto con largo anticipo. Un avversario ampiamente alla portata, il Frosinone, tuttavia da prendere con le molle visto che proprio contro avversari di caratura nettamente inferiore, che per ovviare al gap tecnico piazzano l’autobus nella loro area, il Napoli nel recente passato ha sempre incontrato difficoltà, come dimostra il pari casalingo contro il Chievo. Ma c’è un dato statistico che fa ben sperare, delle 28 reti fin qui realizzate dal Napoli ben 18 sono arrivate nei secondi tempi, segno inequivocabile di una squadra che non si arrende mai e della mentalità vincente inculcata da mister Ancelotti la cui mano nelle fortune di questo Napoli è evidenziata da un altro dato statistico: 8 reti sono state realizzate da giocatori subentrati a dimostrazione di come il tecnico di Reggiolo riesca a leggere le partite ed ad apportarvi di conseguenza i giusti correttivi non solo in termini di moduli ma anche di uomini valorizzando nel contempo l’intera rosa. Intanto tiene banco il mercato, con lo start della trattativa per allungare il contratto di Zielinski, in scadenza nel 2021, fino al 2023. Vero nodo da sciogliere è la clausola rescissoria per l’estero che la società vorrebbe portare dagli attuali 65 a 100 milioni, mentre gli agenti del polacco non vorrebbero andare oltre gli 80 milioni. Aria di rinnovo anche per Hysaj anche se l’agente dell’albanese non considera per nulla scontata la sua presenza all’ombra del Vesuvio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + sette =