Al Teatro di San Carlo è in scena Il Lago dei Cigni dal 30 marzo fino al 03 aprile 2019

Balletto in quattro atti su libretto di Vladimir Petrovic Begičev basato sull’antica fiaba tedesca, Der geraubte Schleier (Il velo rubato), seguendo il racconto di Jophann Karl August Musäus
Prima rappresentazione: Mosca, Teatro Bolshoi, 20 febbraio 1877
Direttore | Aleksej Baklan
Coreografia | Ricardo Nuñez ripresa da Patrizia Manieri
Interpreti
Odette/Odile, Marianela Nuñez (domenica 31 marzo 2019 / mercoledì 3 aprile 2019) / Maia Makhateli (sabato 30 marzo 2019 / martedì 2 aprile 2019)
Principe Siegfried, Vadim Muntagirov (domenica 31 marzo 2019 / mercoledì 3 aprile 2019) /Alessandro Staiano (sabato 30 marzo 2019 / martedì 2 aprile 2019)
Orchestra e Balletto del Teatro di San Carlo
Produzione del Teatro di San Carlo
SERIE CREMISI
sabato 30 marzo 2019, ore 19.00 – Turno A
domenica 31 marzo 2019, ore 17.00 – Turno F
martedì 2 aprile 2019, ore 20.00 – Turno C/D
mercoledì 3 aprile 2019, ore 18.00 – Turno B
Durata: 3 ore circa con intervallo

In scena dal 30 marzo al 3 aprile al Teatro di San Carlo “Il lago dei cigni” di Cajkovskij, il balletto classico per antonomasia, in una coreografia di Ricardo Nuñez e ripresa da Patrizia Manieri.

Protagonista il Balletto del Teatro di San Carlo e stelle di prima grandezza del panorama della internazionale: Marianela Nuñez, Maia Makhateli, Vadim Muntagirov, assieme al talentuoso Alessandro Staiano. Ballerini il cui curriculum si presenta da sé e che il pubblico partenopeo ha potuto ammirare in tutta la propria maestosità e vedere che con le proprie gambe si può arrivare al cielo e con la propria grazia ed eleganza librarsi come cigni.

L’Orchestra del San Carlo diretta da Aleksej Baklan, scene e costumi sono di Philippe Binot , di fatto di alta moda e raffinatezza, e oltre al bianco dei cigni, del nero del black swan ha visto molti costumi dai colori sgargianti.
Nel doppio ruolo di Odette/Odile Marianela Nunez, étoile del Royal Ballet di Londra di ritorno al San Carlo dopo il successo dello scorso anno in Giselle.

Il ruolo del principe Siegfried è affidato Vadim Muntagirov a pochi mesi di distanza da Lo Schiaccianoci che lo ha visto applauditissimo dal pubblico partenopeo. Sabato 30 marzo e martedì 2 aprile a vestire i panni del principe Siegfried invece il talento tutto made in Italy Alessandro Staiano. Il Lago dei cigni è andato in scena per la prima volta al Teatro Bolshoi di Mosca nel febbraio 1877 con la coreografia di Julius Wenzel Reisinger, e non ebbe il successo desiderato. Bisognerà aspettare il genio creativo di Marius Petipa che, dopo la morte del compositore, nel 1895 insieme a Lev Ivanov creerà una coreografia destinata a trasformare il balletto in meritato successo, entrando cosi definitivamente nella storia non solo della danza ma della cultura mondiale.

Marco Assante Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =