Guido Lembo, il “menestrello” dei VIP

Marco Assante è un giovane talentuoso amante dell’arte teatrale e cinematografica che si approccia al mestiere giornalistico con tenacia e volontà. “Guido Lembo”, la sua prima intervista per Quarto Potere. In bocca al lupo Marco!

Caterina Laita

 

una piccola descrizione di uno degli artisti nostrani più in voga: Guido Lembo. Caprese di origine, classe 1947 (13 novembre) e che dall’età di 16 anni abbraccia la chitarra ed inizia a cantare. Londra la sua prima location, un ristorante londinese chiamato ”Il Gattopardo”. Durante i primi cinque anni, Guido, gira l’Europa spaziando tra Inghilterra, Germania, Svizzera, Belgio e tanti altri luoghi ancora fino ad approdare a Palm Beach dove si fermerà per due anni. Esperienze forti quelle di Lembo, in senso artistico, che permetteranno all’artista di decidere di tornare a casa. Lembo sbarca nella sua Capri ed insieme ai suoi fratelli apre una taverna chiamato “O Guarracino”. La carriera prosegue a gonfie vele e nel 1994 Guido Lembo decide, così, di dare vita alla realtà rinomata e frequentata da celebri personalità del mondo dello spettacolo che noi tutti oggi conosciamo come “Anema e Core”.

Da Fossa, Della Valle, Montezemolo, alla Merloni, Fede, Mentana. Dalla Fenech, Naomi Campbell e la sanguigna Sarah Ferguson, Beyoncè, fino alla Valeriona Marini con i suoi baci stellari. Anema e Core è meta preferita da molti, così come lo diviene inequivocabilmente la compagnia artistica di Lembo.

Numerose sono le apparizioni televisive dell’artista, sui più importanti network nazionali, dalla Rai a Mediaset, tra le quali ricordiamo la presenza fissa nel cast di Buona Domenica e la Vita in Diretta, format che ha dedicato a Lembo numerosi servizi. Eclettico show-man, Lembo, con il suo sound mediterraneo coinvolge con la sua simpatia il pubblico trascinandolo nel cantare e ballare in ogni suo spettacolo. Il menestrello di star e vip, come viene chiamato,

Se dovesse utilizzare 3 aggettivi per la sua Capri, quali utilizzerebbe?

Capri è un luogo eccezionale. Ecco, tre aggettivi sono sicuramente “Meravigliosa, eccezionale, stupenda”

Capri e Napoli quali sono i punti in comune?

Mah, siamo identici. in senso stretto possiamo dire che l’unica differenza tra questi due bellissimi luoghi è la lingua, anche se il dialetto caprese è un po’ più provinciale, poi siamo uguali.

Una domanda da cronaca rosa se possiamo così definirla: esiste l’amicizia vera tra vip oppure, come si legge dai rotocalchi talvolta, è solo un mondo costruito, contornato nella maggior parte dei casi da falsità e apparenza?

Vedi, anche se le persone conosciute grazie al grande scherzo, al teatro, alla tv, sono definite VIP (Very Important People) nella vita sono persone come noi. E come nel quotidiano incontriamo persone piene di se, ce ne sono anche in questo ambiente, ma ce ne sono anche di molte piene di umiltà. Io tendo a frequentare al di fuori del mio locale le persone corrette e sincere.

Le sue origini sono umili, di certo prima aveva uno stile di vita modesto rispetto ad ora, quanto significano le origini nella vita di un uomo? Le ha mai rinnegate o ne va fiero?

Mai rinnegate le mie origini, io la gente con la puzza sotto il naso non le tollero, le scanso. Io amo le persone semplici, come dicevo anche prima, perché io lo sono, mio padre era un pescatore e mia madre era sarda e io non sarei nessuno senza la mia band, sono i miei occhi.

Com’è arrivato il successo di “Anema e core”?

Anema e Core è un locale in cui vige un’atmosfera el tutto familiare. la gente si sene a proprio agio e io credo che sia tutto lì il successo.

Quali sono i progetti futuri di Guido Lembo e di “Anema e core”. La musica ne farà parte?

Sicuramente ci sarà “Anema e core”, anche se non tendo mai a fare i programmi per il futuro, spero solo di fare altri 10 anni cosi e poi ritirarmi. La musica? Parte di me!

Ci siamo immersi per i un pò nella vita mondana di una delle voci caratteristiche della nostra terra: Guido Lembo e il suo mondo fatto di spettacoli, tour e di Anema e Core.

Alla prossima…

 

 

 

Questo sito è offerto da:

Marco Assante Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × tre =