After Recensione film: dal romanzo di Anna Todd al cinema, la storia d’amore dei giovanissimi Tessa e Hardin

Nazione: U.S.A.
Anno: 2019
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 100′
Regia: Jenny Gage
Cast: Josephine Langford, Selma Blair, Peter Gallagher, Meadow Williams, Jennifer Beals, Hero Fiennes-Tiffin, Dylan Arnold, Samuel Larsen, Inanna Sarkis, Swen Temmel, Pia Mia
Produzione: CalMaple, Wattpad, Cinelou Films, Offspring Entertainment
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: 11 Aprile 2019 (cinema)

Trama:
Tessa è una studentessa e figlia modello, con all’attivo una relazione di lunga data con un fidanzato dolce e affidabile. Al primo anno di college, Tessa sembra avere un futuro già scritto, ma le coordinate del suo mondo così sicuro e protetto cambiano radicalmente quando incontra il misterioso Hardin Scott, un ragazzo arrogante e ribelle e allo stesso tempo magnetico, che le fa mettere in dubbio tutto ciò che pensava di sapere di se stessa e quello che vuole realmente dalla vita.

Recensione:
È stato definito il “Cinquanta sfumature versione teen”: il film, appena uscito nelle sale, racconta gli eventi del primo libro della saga, nata come FanFiction su Wattpad, ispirata a Harry Styles, componente dell’ex band One Direction.
Il libro ha avuto un successo mondiale ed è arrivata anche la trasposizione sui grandi schermi, basti pensare che solo in Italia si è toccato il milione di copie vendute.

Durante il film, vedremo il cambiamento di Tessa, da ragazza timida ed ingenua, a giovane donna, che affronta il difficile processo di maturazione allacciandosi al cattivo ragazzo di turno, ovvero il protagonista maschile Hardin.
Alzi la mano in fondo chi non si è mai preso una bella cotta per il cattivo ragazzo di turno, son cose che capitano nella vita di tutti.

Il sentimento fra i due è forte e travolgente e tante sono le scene ad alto contenuto “hot”, tra tutte la perdita della verginità di Tessa, anche se nel libro è raccontata in maniera ancora più evidente, nella versione cinematografica si mantiene ancora un certo pudore.

Uno degli aspetti che colpisce di più di After è lo stretto legame tra la letteratura e il film stesso, un elemento che i fan del libro sicuramente apprezzeranno. Oltre a essere tratto da un romanzo bestseller, il legame del film con le pagine scritte va oltre: la storia di Hardin e Tessa infatti è scandita dalle parole dei classici della letteratura inglese, come Orgoglio e Pregiudizio o Cime Tempestose, i protagonisti infatti sono molto legati alle storie di Jane Austen.

Impossibile infatti non notare delle somiglianze tra l’oscuro e a volte perfido carattere di Hardin con quello di Heathcliff, il protagonista del libro di Emily Brontë. Come sono palesi le similitudini tra i continui scambi di battute e frecciatine tra i due protagonisti con quelli di Elizabeth Bennet e Mr. Darcy, i due personaggi principali del romanzo di Jane Austen . Sarà proprio da uno scontro in classe sul libro della Austen infatti che la storia di Hardin e Tessa prenderà il via.

Nonostante si tratti di un fenomeno generazionale, rivolto soprattutto a un pubblico giovane, After affronta in modo per nulla sdolcinato il tema del primo indimenticabile amore, senza edulcorarlo ma presentandone le sfaccettature peggiori. Lacrime, delusioni e colpi bassi e scommesse subdole: la storia di Tessa e Hardin è più veritiera di quanto si pensi, senza tuttavia omettere quel pizzico di romanticismo che non può mai mancare in un film romantico. Gli attori si desiderano fortemente e sessualmente e la loro recitazione è fatta di respiri e ansimi ma non disdegnano atti d’amore come la scena in vasca, dopo aver fatto l’amore per la prima volta, e lui scrive con la schiuma sulla schiena di lei un romanticissimo “I Love you”.

Quello che va sottolineato è che la regista ha preferito affrontare il percorso di crescita dei due protagonisti, piuttosto che la storia d’amore in sé: il punto centrale di After non è quanto sia romantica la storia di Hardin e Tessa, ma quanto il loro incontro sia fondamentale nelle loro vite, quanto li abbia cambiati e come la loro unione sia riuscita a farli crescere.

Hardin è presentato come il classico bellissimo ragazzo e anche dannato per il suo essere un bad boy ma anche i cattivi più cattivi alla fine possono diventare buoni, attraverso la forza dell’amore e questo passaggio nel film è evidenziato molto bene e proprio dallo stesso ragazzo che passa dall’amare solo se stesso e il proprio ego a nutrire un forte sentimento d’amore nei riguardi di Tessa. La ragazza poi smette di essere la dolce e ingenua ragazzina del liceo, abbandona il suo ex ragazzo e si innamora del ragazzo dei suoi sogni, colui che la farà maturare come persona e soprattutto come donna, anche se le difficoltà e le invidie da parte degli amici/nemici non saranno poche. Il rapporto è altalenante di fatto nel film, i due si prendono e si lasciano fino all’ultimo, come succede nella vita di tutti. Forse è proprio questo il segreto del successo della saga: una storia comune che accade a tutti, teenagers e adulti.

I due amanti poi, hanno un passato in comune molto forte, ovvero il pessimo rapporto nei confronti del padre, la ragazza è stata abbandonata assieme alla madre mentre lui ha un padre ubriacone che l’ha sempre trascurato, nonostante sia il rettore dell’università dove entrambi studiano. Tessa poi è ostacolata anche dalla madre, che la vuole crescere a sua immagine e somiglianza e la tratta sempre come una bambina.Ma il rapporto complicato coi genitori sarà ben esplicato nei prossimi film di quella che vuole essere la saga cinematografica teen post Twilight.

Si ringrazia il cinema Plaza di Napoli per la visione del film
Voto: 6–

Marco Assante Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =