Da Dalla a Made in Sud; la strada di Andrea Sannino

Andrea Sannino, classe ’85, è di certo il maggior rappresentante della musica napoletana in questo momento nella nostra Italia. Il suo singolo “Abbracciame” è da 12 mesi al 1° posto o sempre nel podio della speciale classifica Spotify “Sound of Naples” – una Top 100 della musica più ascoltata in città e raggiunge più di 2 milioni totali di visualizzazioni web.

 

Nonostante la giovane età, Sannino vanta già all’attivo un curriculum di tutto rispetto che farebbe impallidire volti ben più “maturi” di lui: Ospite  di una  puntata di Made in Sud, duettando con Gigi D’Alessio in Abbracciame.  Il 31 Dicembre 2016 è tra gli ospiti ufficiali del Capodanno a Piazza del Plebiscito organizzato dal Comune di Napoli.

L’8 Luglio 2016 “Uànemalive” fa tappa al Teatro Plapartenope – Casa della Musica di Napoli, chiudendo il tour teatrale dello spettacolo dopo  7 tappe sold-out in giro per la Campania.

Da Ottobre 2014 a Luglio 2015 è in scena al Teatro Augusteo di Napoli tra i protagonisti del primo musical scritto e diretto da Alessandro Siani, “Stelle a metà” per Tunnel Produzioni, (con Sal Da Vinci) , interpretando Lele.

Da Settembre 2006 fino al 2012, dopo che in un programma su RAI 1 duetta con il grande M° Lucio Dalla, inizia un percorso artistico e di vita, che lo vede per 6 anni, duettare con lui, in tanti concerti, tra cui la notte bianca a Napoli, fino alle sue ultime tappe in Campania, prima della sua prematura scomparsa. Il maestro è stato un punto di riferimento, un amico e un grande Maestro per Andrea.

 

Il cantante di Abbracciame in esclusiva per noi, racconta il suo inizio del 2018 fatto di tanta e nuova musica, senza però dimenticare le sue hit e le sue origini.

  • Come vanno le cose in questo preciso momento della tua vita?
  • E’ una fase bellissima quella che sto attraversando in questo momento, fatta di musica. Sono in studio di registrazione dalla mattina alla sera per il mio nuovo album. Adoro sistemare gli accordi, gli arrangiamenti e gli ultimi dettagli.

 

  •  Una tua celebre frase dice << Chi crede nei sogni è solo a metà del percorso; all’altra metà ci arriva chi crede nell’impossibile.  VIVA I SOGNI!>>.  Quanto Andrea Sannino crede in questa frase?
  • E’ una fase bellissima quella che sto attraversando in questo momento, fatta di musica. Sono in studio di registrazione dalla mattina alla sera per il mio nuovo album. Adoro sistemare gli accordi, gli arrangiamenti e gli ultimi dettagli.

 

  • Dries Mertens, attaccante del Napoli in seguito a un video postato in internet dove cantava la tua canzone “Abbracciame” ha dichiarato di ascoltarti sempre negli spogliatoi. Quanto sei felice e ti rende orgoglioso?
  • Più che la soddisfazione personale, da gran tifoso del Napoli la cosa mi ha reso molto felice oltre a sapere che Mertens conosca la mia canzone, la  soddisfazione più grande  l’ho avuta nel vedere cantare una mia canzone cantata in napoletano da uno straniero, un belga, siccome io faccio una lotta giornaliera per tutelare la nostra lingua napoletana , essendo una lingua ufficiale riconosciuta a tutti gli effetti, affinchè non sia soggetta a discriminazioni che talvolta facciamo noi napoletani stessi, e io non voglio assolutamente che sparisca. Preserviamo la nostra cultura.
  • Il duetto dei tuoi sogni con chi sarebbe?
  • Mi prenderete sicuramente per folle ma io se devo sognare, lo faccio davvero in grande, vi immaginate un mio duetto con Bruno Mars? Sarebbe davvero una bellissima esperienza per me. Se restiamo in Italia invece, un altro sogno e duetto quasi impossibile sarebbe con il mitico Eduardo De Crescenzo.

 

Marco Assante Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 5 =